Nelle mie notti

Nelle mie notti
Più solitarie Tu la mia mente Fai prigioniera Ma forse ardita È la salita Son tanti gli anni Che ci dividono Uno straniero Nel tuo pensiero Il grande uomo Che io sono Ma come il mare Ascolta il vento Nelle tue mani Mi lascerei andare E io già sogno Di naufragare Su dolci coste Da scoprire E fondi scuri vivranno al sole E senza età Mi sentirò amore E quante donne Innamorate A quante fonti Ho già bevuto Ma nei tuoi no E nei tuoi sì Io ho trovato l’amore che Strappa i capelli Nelle tue mani Mi lascerei andare E io già sogno Di naufragare Su dolci coste Da scoprire E fondi scuri vivranno al sole E senza età Mi sentirò amore E quante donne Innamorate A quante fonti Ho già bevuto Ma nei tuoi sì E nei tuoi no Io ho trovato l’amore che Strappa i capelli Sergio Endrigo, ''Nelle mie notti''

Popularni postovi s ovog bloga

Teofil Pančić - Darko Rundek i Apokalipso, 20 godina

Ivan V. Lalić - Nikad samlji

(Ne)prilagođen

Lordan Zafranović - Ta slika mi se strašno urezala u sjećanje i negdje mi rekla šta je to pisac

Charles Bukowski - Još jedna propala veza

Patti Smith - Sam Shepard, moj najbolji drug

Ernesto Sabato - Zemlja u kojoj je najveća elektronska komunikacija istovremeno je i zemlja gde je najveća usamljenost ljudskih bića

Zuko Džumhur - To je kao neka ljubav koja ne može da se objasni